Blog

​Raccontami la tua sventura, bambina.

Era stanca, Micol. Stanca di tutto quello che le circondava. Stanca dell’ennesima storia finita male e di un nuovo monolocale da riempire. Stanca di abituarsi a nuovi fornelli, imprecando contro quelli a induzione. Ormai il fuoco sembrava fuori moda. “Tutto dipende da un click” – pensò, mentre cercava le cialde per prepararsi un caffè. GliContinua a leggere “​Raccontami la tua sventura, bambina.”

Sylvia Plath e Ted Hughes: storia di un’amore oltre l’amore.

Controverso. L’amore di Sylvia e Ted è stato un amore controverso. Nulla di più. Nulla di meno. Poeta inglese lui, poetessa americana lei, si incontrarono a una festa a Cambridge dove Sylvia si è trasferì a studiare grazie alla borsa di studio. Scrittrice emotiva – perseguitata la morte del padre e il suo tentativo diContinua a leggere “Sylvia Plath e Ted Hughes: storia di un’amore oltre l’amore.”

Un romanzo storico molto divertente, ambientato nei luoghi manzoniani, gli stessi dove vive l’autore.

Siamo nel Seicento, epoca di bravi, di signorotti prepotenti come don Rodrigo, di grida spagnoleggianti e improbabili come quella del dottor Azzeccagarbugli, di briganti di strada che spolpano i viaggiatori lasciando loro soltanto gli occhi per piangere.Due personaggi particolari, una madre dall’aspetto di balena spiaggiata, prepotente come un tiranno, e una figlia zitella dal corpicinoContinua a leggere “Un romanzo storico molto divertente, ambientato nei luoghi manzoniani, gli stessi dove vive l’autore.”

Ti chiedo scusa…

Cara Sonia, ti chiedo scusa. Sono una madre inutile, di quelle che non meritano di essere definite tali. Sono una di quelle madri che sono solo sacche da deposito pensate per dare alla luce una creaturina che non meritava di essere al mondo, frutto di un matrimonio fallito e buio. I figli senza amore nonContinua a leggere “Ti chiedo scusa…”

RILETTURE…

Litio per Medea, di Kate Braverman. Tropea Edizioni, 2004, pp. 284. Sinossi. Rose è cresciuta con una madre affetta da narcisismo e gravemente disturbata e con un padre accanito giocatore che trascorreva ore passeggiando in giardino per sottrarsi al mondo. Ora che è adulta, si getta a capofitto in una serie di relazioni malsane e,Continua a leggere “RILETTURE…”

Troppo sensibile

Sensibilità. Un semplice sostantivo? No, non credo. Ogni giorno ci ritroviamo a raccogliere pezzi della nostra sensibilità che vengono calpestai, derisi, come se la sensibilità fosse fuori moda, non passo coi tempi. Sembra non esserci più posto per i sensibili. Sembra non essere più all’altezza dei tempi. Sembri provenire da un pianeta lontano perché chiediContinua a leggere “Troppo sensibile”

Coazioni a ripetere.

Quando decidi di ripartire, devi cambiare tutto: casa, vestiti, auto, abitudini, riti che ti tengono incollata alla vecchia vita. Se rimaniamo intrappolati nell’aria che ci soffoca, come possiamo guarire? Se non diciamo addio a chi ci ha avvelenati con chiacchiere e sentimenti artificiali, come possiamo rimettere i chili nell’anima? Sì, perché quando tutto diventa troppoContinua a leggere “Coazioni a ripetere.”

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.


Segui il mio blog

Ottieni i nuovi contenuti, spediti direttamente nella tua casella di posta.

Unisciti ad altri 717 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: