Opinioni libriose

Salve e benvenuti nel mio angolo, dove vi parlerò dell’ultima uscire di Diego Galdino: Principessa Saranghae, edito Bertoni Editore.

Sinossi:

Yoo una Principessa Coreana del 1300. Giulio un ragazzo romano dei giorni nostri proprietario di uno straordinario negozio di palle di neve. Due anime destinate ad incontrarsi grazie ad una magia. La palla di neve incantata capovolge il tempo ed il destino. Così tra una carbonara preparata in un tempio buddista e una cerimonia del tè nel centro di Roma, una storia d’amore nasce a dispetto della distanza tra epoche diverse che pagina dopo pagina, sembra assottigliarsi fino a sparire del tutto, perché l’amore alla fine non cambia mai e resta sempre lo stesso dappertutto. Un drama coreano all’italiana, una via di mezzo tra Vacanze Romane, La casa sul lago del tempo, Kate & Leopold e Amarsi un po’. Questo è Principessa Saranghae di Diego Galdino.

Tutti e due si erano resi conto che erano anni che non dormivano così bene e diedero ognuno il merito alla presenza dell’altro nel proprio letto. Eh sì, perché aprire durante la notte gli occhi e vedere o percepire nel buio la presenza rassicurante di una persona che vuoi avere sempre vicino è il modo migliore per dormire sonni tranquilli.

Opinione:

Giulio ha un negozio di palle di vetro ed è innamorato del suo lavoro.

Un palla speciale, donata da un coreano, lo riporta in Corea nel 1300 vicino a un tempio buddista, dove resta folgorato da una bellissima donna che dipinge: la principessa Yoo. Capisce subito che c’è qualcosa che li lega, così ogni giorno viaggia nel tempo per poter passare un’altra giornata con la principessa Yoo .

Cosa accade nel mezzo di questa via e vai?

Un evento stravolgerà le loro vite, catapultando, a sua volta, la principessa a Roma.

Oltre alla differenza sociale, che può essere battuta dai sentimenti… il tempo può essere sconfitto dall’amore?

Diego Galdino ci pone una grossa domanda, che ci terrà in ansia (ansia sana) per tutta la lettura. Giulio e Yoo sono diversi in tutto. Eppure… questa storia vi farà sognare a occhi aperti.

Galdino è una garanzia di buon umore e dolcezza, senza risultare stucchevole e ripetitivo. La sua vena romantica è ben accordata al suo carattere simpatico e genuino, che lascia trapelare nei suoi personaggi.

Adoro la quotidianità che si mescola con l’atipicità.

Lo stile di scrittura è leggero, rendendo la lettura una coccola serale davvero perfetta.

Consiglio vivamente di leggerlo.

© –lemienottibianche – Tutti i diritti sono riservati.

#affetti #amore #emozioni #nudità #ricordi #sentimenti amcizia amicizia amore analisi arteculinaria autunno bookblogger books cinema clown colori cucina dolci emotività emozioni esperienze esperienzepersonali famiglia fiori incubi intervista legami leggere lettere libri novità passato paure pensieri petali primavera rabbia raccontarsi ricordi riflessioni scrittura scrivere sentimenti storiedidonne

Pubblicato da Maria Capasso

Autrice e blogger.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: