Opinioni libriose.

Oggi vi parlerò di un romanzo che ho amato tantissimo, L’apprendista geniale di Anna Dalton.

Titolo: L’apprendista geniale
Autore: Anna Dalton
Editore: Garzanti
Genere: Romantico
Anno di pubblicazione: 2018
Numero pagine: 270
Prezzo cartaceo rigido: 16,90 € – Prezzo cartaceo flessibile: 11,40 €
Prezzo e-book: 7,99 €

Io conoscevo la mia storia, il mio dolore, ma non sapevo niente del suo. Tutte le felicità sono uguali, ma le sofferenze sono diverse tra di loro”.

Trama:

Andrea attraversa il cancello del college di corsa, mentre il panorama di Venezia si perde all’orizzonte. È in ritardo, come sempre, e ancora più maldestra del solito, con il pesante borsone sulle spalle. Ma in tasca stringe tra le dita qualcosa che riesce a darle sicurezza ogni volta che è necessario: un foglietto di carta con su scarabocchiato «scrivi, scrivi, scrivi». Tre semplici parole che la madre le ha insegnato quando era una bambina. Tre semplici parole che ancora adesso segnano la strada verso il suo sogno: diventare giornalista. Dal giorno in cui è riuscita a tenere la penna in mano, Andrea ha riempito fogli e fogli, scrivendo di qualunque argomento. E questo il suo modo di distogliere la mente da ogni altro pensiero. Ora finalmente è entrata in una delle scuole di giornalismo più prestigiose al mondo, e ci è riuscita grazie a una borsa di studio per i suoi ottimi voti. Ecco la sua forza. Ma quello che ha imparato finora rischia di non bastare: tra quelle aule l’ambizione è il motore di ogni cosa e ci sono persone pronte a tutto pur di ostacolarla, pur di intralciare la conquista dei suoi obiettivi. Senza scrupoli. Per fortuna accanto a lei ha tre amici che non si sono arresi davanti alla sua indole timida e solitaria. C’è Marilyn, che veste sempre di nero. Andre, che la segue ovunque, come un’ombra. E soprattutto l’enigmatico ragazzo che si fa chiamare Joker e che, dietro un enorme sorriso, nasconde qualcosa che il cuore di Andrea non vede l’ora di scoprire. Con loro si sente più al sicuro. Eppure la posta in gioco è molto alta. Diventare una giornalista per lei significa tutto, e ora deve stringersi più che può al suo sogno. Non può deludere la persona a cui anni fa ha promesso di difenderlo. Anche se ci vuole un coraggio che pensava di non avere.

Il mio pensiero

Andrea è un personaggio adorabile, in cui mi sono ritrovata tantissimo: insicura e ma determinata a portare avanti ogni suo progetto. Porta con sé un dolore incolmabile, causato dalla morte di sua madre. A consolarla è l’amore per la scrittura e l’ambizione di diventare una brava giornalista come sua madre, come sognava da piccola mentre la vedeva lavorare ai sui articoli. Una saga semplice ma con tanto da raccontare, con uno stile fluido e sincero che arriva al cuore senza fatica. Non vedo l’ora di parlarvi del seguito La ragazza con le parole in tasca, edito sempre dalla Garzanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicato da Maria Capasso

Autrice e blogger.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: