Coazioni a ripetere.

Quando decidi di ripartire, devi cambiare tutto: casa, vestiti, auto, abitudini, riti che ti tengono incollata alla vecchia vita.

Se rimaniamo intrappolati nell’aria che ci soffoca, come possiamo guarire? Se non diciamo addio a chi ci ha avvelenati con chiacchiere e sentimenti artificiali, come possiamo rimettere i chili nell’anima?

Sì, perché quando tutto diventa troppo largo e ti senti di cadere a ogni passo, ti senti debole anche per quattro scalini, che bere un bicchiere d’acqua sembrava una gara di alpinisti, come puoi ripartire?

Zelda era nella sua nuova auto. Doveva abituarsi all’idea di viaggiare in auto più ampia, come doveva adattarsi in modo piacevole alla vita di montagna e abbondonare lo stile mondano della città.

Sì, era un nuovo inizio e Zelda la sentiva scorrere dentro di sé come un caldo abbraccio interiore, come una mano amica che la incoraggiava e le sussurrava “andrà tutto bene, Zelda, anche se ti senti sola, hai i tuoi sensi…cerca la forza in essi”. Con questo mantra aveva dato una svolta, buttando dalla finestra “le sue coazioni a ripetere” come le definiva il suo terapista ogni giovedì, alla 19. Si poteva ricominciare dai propri sbagli.

Pubblicato da Maria Capasso

Autrice e blogger.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: